mercoledì 29 ottobre 2014

Ciambella cocco e limone

Siamo già a metà settimana, i giorni mi passano davanti senza che nemmeno me ne renda conto, sempre a correre, per arrivare poi dove?
Mah .....
Però non puoi fermarti e devi necessariamente seguire il ritmo della vita....
Solo per una cosa mi fermo..... la merenda :-) mi devo caricare e poi riparto nuovamente, ihihihi

Questa ciambella l'ho vista dalla bravissima Claudia, nemmeno a dirvelo che me ne sono innamorata, e tra il farla e mangiarla è stato " una corsa" ahahhah 
 farina 00 200 g
 farina di cocco 75 g 
 zucchero semolato  130 g
2 uova
acqua  250 ml
olio di semi di mais 80 g
2/3 di bustina di lievito vanigliato
succo di 1/2 limone
scorza di 1 limone
zucchero a velo a piacere (per guarnire) 

Ho mescolato il cocco con 250 ml di acqua ed ho  fatto riposare una decina di minuti. 
In una ciotola ho sbattuto con una frusta le uova con lo zucchero.
Ho poi unito l'olio ed ho amalgamato per bene.
Ho aggiunto la farina setacciata con il lievito, la scorza e il succo del limone ed infine il cocco (se l'impasto dovesse risultare troppo compatto, unite altri ml 50 di acqua).
 Ho versato il composto in uno stampo a ciambella imburrato, ho infornato in forno già caldo a 160° per circa 40 minuti (fate sempre la prova stecchino).

Ho servito spolverandola con zucchero a velo.
  
 

lunedì 27 ottobre 2014

Lasagne con la zucca

Io di solito sono tradizionalista.....
la lasagna per me è quella classica, sugo,ragù,etc.....
Ieri ho voluto un pò cambiare i miei schemi.....
avevo la zucca nel frigo, la guardavo e ad un tratto mi sono illuminata :-) giuro che mi ha parlato, mi ha detto:
"Ti prego non fare di me il solito risotto :-( "
Cosi' per una volta l'ho accontentata e l'ho trasformata in una lasagna, ahahhahahha scusate la scemenza ma abbiate pietà, oggi e lunedì e devo pur sdrammatizzare un pò, altrimenti è dura aspettare il nuovo fine settimana :-)

L'abbiamo divorata ieri a pranzo e non ha nulla da invidiare alla classica lasagna :-)

15 fogli di lasagne
1 kg di zucca
1 cipolla
1/2 kg di salsiccia lucanica
1 mozzarella
200 g besciamella
grana grattugiato q.b
olio extravergine q.b


Per prima cosa ho tagliato la zucca a pezzetti e l'ho fatta cuocere assieme alla cipolla e un filo d'olio.
Ho aggiunto un pò d'acqua e l'ho portata a cottura .
Con l'aiuto di una forchetta l'ho schiacciata ed è diventata una purea.

Ho tagliato la salsiccia a pezzetti e l'ho fatta cuocere in una padella anti-aderente senza l'aggiunta di grassi.

Ho preso una teglia da forno ed ho assemblato la lasagna.
Per prima ho fatto uno strato di besciamella, ho adagiato le lasagne ed ho aggiunto la purea di zucca e un po' di besciamella, ho unito qualche pezzetto di salsiccia ed ripetuto l'operazione fino ad esaurimento degli ingredienti, terminando con la purea, salsiccia, mozzarella e una spolverata di grana.

Ho infornato a 200° per 20 minuti circa o comunque finché la parte superiore non si è gratinata.

mercoledì 22 ottobre 2014

Zuppa di lenticchie

Immaginate una giornata piovosa......
una casetta in montagna........
il vento che soffia...........una luce soffusa.......
un camino acceso......

Un cibo che vi scalda il corpo infreddolito :-)

Ecco io sto solo immaginando,perchè tranne il cibo che mi scalda (il corpo non infreddolito) non ho nulla degli elementi elencati sopra :-)

Ve lo avevo già accennato in un altro post, le zuppe mi sanno di casa , mi danno calore, qualche giorno fa una mia amica blogger aveva pubblicato questa zuppa e me ne sono subito innamorata, grazie Any per averla condiviso con noi :-)

Per 4 persone:

150 g pancetta affumicata a dadini
1 costa di sedano
1 cipolla
1 carota
200 g lenticchie
1/2 lattina di pomodori pelati a dadini
olio extravergine
brodo vegetale

Ho messo a rosolare la pancetta con un filo d'olio, ho poi aggiunto la carota,il sedano e la cipolla tagliati a dadini ed ho fatto rosolare per un paio di minuti.
Ho unito le lenticchie e il pelato , ho mescolato ed ho continuato la cottura aggiungendo il brodo.
Ho lasciato cuocere per 30 minuti circa.
Infine ho aggiustato di sale ed ho servito la zuppa con dei crostini :-)

lunedì 20 ottobre 2014

Plum cake alla panna variegato al cioccolato

Ho scoperto un nuovo amore.......
No non capite male, stavo parlando per l'amore per il plum cake :-)
infatti ultimamente non faccio altro che proporlo anche a voi sia nelle versioni dolci che salato.......
Ci trovo proprio gusto nel mangiarlo, mi dà soddisfazioni :-))
(non che le altre cose non me ne diano ahahhaha)
Questo è stato il mio dolcetto domenicale, gustato nel pomeriggio accanto ad una bella tazzina di caffè per ripigliarmi un pò della stanchezza accumulata durante tutta la settimana :-)

Vi lascio la ricetta e vi auguro un buon inizio di settimana :-)
200 g farina 00
150 g zucchero
70 g burro morbido
1 cucchiaio colmo di cacao amaro
3 uova
100 ml panna
1 cucchiaio gocce di cioccolata
2 cucchiaini di lievito

Per prima cosa ho sbattuto il burro con lo zucchero, ho poi unito le uova e continuato a mescolare .
Ho aggiunto la panna e la farina mischiata al lievito e infine le gocce di cioccolata.
A questo punto ho diviso l'impasto e in una parte ho aggiunto il cacao setacciato.
Ho imburrato uno stampo da plum cake ed ho versato prima l'impasto bianco e poi quello scuro, con l'aiuto di un cucchiaio ho mescolato leggermente per far assumere al dolce l'aspetto variegato.
Ho infornato a 160° per 20/30 minuti

venerdì 17 ottobre 2014

Zuppa di cavolo nero e cannellini

Oggi a pranzo mi son fatta del bene.......ho mangiato un bel piatto di zuppa anche se devo dire che qui le temperature richiederebbero più un gelato :-(
Quando ho un pò di tempo vado dalle amiche blogger e vedo tantissime ricette di zuppe ed io le guardo con occhi adoranti, osservo quei piatti e mi ricordano l'inverno, il freddo e mi sanno tanto di casa.

Per ora ho cominciato con questa ma appena le temperature mi vengono un pò in aiuto comincerò a prepararne parecchie, per scaldare il corpo e perchè nò anche l'anima :-)

Per questa ricetta ho tratto spunto da "Più cucina"

Per 4 persone:
300 g cannellini già lessi
1 spicchio d'aglio
300 g cavolo nero
olio extravergine
peperoncino
sale
pene raffermo tostato
semi di finocchio q.b

Ho pulito il cavolo nero e l'ho lessato in acqua salata.
In un tegame ho fatto imbiondire l'aglio con un filo d'olio, ho aggiunto i cannellini ed ho aromatizzato con un pizzico di semi di finocchio.
Ho unito il cavolo ben scolato , ho fatto insaporire e spolverato con del peperoncino.
Ho spento e servito la zuppa con il pane tostato. 

mercoledì 15 ottobre 2014

Ventagli alla cannella

In che mese stiamo?
Luglio....Agosto.....no non ci credo che siamo a metà di ottobre, sto letteralmente morendo di caldo, c'è il tempo cupo ed afoso ed io non ce la posso proprio fare :-((

Non parliamo poi ti tutti gli insetti che ci stanno in giro, l'altro ieri mi son presa un bello spavento, la mia Lunetta è stata morsa da un'ape nella zampetta :-( per fortuna non è successo niente di grave,ed ora sta di nuovo in splendida forma
Mi devo riprendere dal caldo e dallo spavento, ho bisogno di zuccheri :-))))
In pochissimo tempo ho fatto un dolcetto velocissimo che avevo già proposto in altre versioni

1 sfoglia meglio se rettangolare
zucchero q.b
cannella q.b

Super facili e super golosi, Ho preso una sfoglia rettangolare ed ho cosparso l'intera superficie di zucchero e cannella.
Ho arrotolato i due bordi verso l'interno
Ho tagliato poi a fette e disposto i ventagli nella teglia coperta da carta forno, ho fatto cuocere a 170° per 20 minuti circa.

Io ho accompagnato i biscotti con della panna fresca montata e così mi son rianimata per bene :-))))

lunedì 13 ottobre 2014

Plum-cake carciofi e pancetta

Oggi inizio la settimana con una gustosa ricetta salata, ottima da gustare fredda , ideale da preparare in anticipo per una gita fuori casa o semplicemente per gustarla in famiglia per una cena non impegnativa accompagnandolo a formaggi o verdure :-)

Gustatela come volete e con chi volete io vi auguro un buon inizio settimana a tutti :-)))) scappo a prendere la mia principessa a scuola :-)

Ricetta tratta e modificata da:Lievitati dolci e salati:
150 g farina 00
250 g carciofi sott'olio
100 g pancetta affumicata a dadini
1 cucchiaio di grana grattugiato
100 ml latte
100 ml olio
3 uova
1 cucchiaino di semi di papavero
1 bustina di lievito per torte salate
sale q. b


Ho sgocciolato i carciofi e li ho tagliati a pezzetti, unendo anche la pancetta.

Ho setacciato la farina con il lievito.

Ho sbattuto le uova in una ciotola capiente, ho unito l'olio. il latte e il composto di farina e lievito. 
Ho amalgamato gli ingredienti ed ho aggiunto i semi di papavero,il grana ed infine carciofi e pancetta.

Ho foderato uno stampo da plum-cake ed ho versato il composto. Ho cotto in forno a 170° per 20 minuti circa.
Non appena pronto, l'ho sfornato e tagliato a fette spesse.

mercoledì 8 ottobre 2014

Zucca in agrodolce

Questo è il momento in cui la protagonista è la zucca, c'è chi la adora, chi non la sopporta, chi non la mangia perchè di per sè ha un sapore insipido..... proprio per questo motivo in Sicilia non ci sono moltissime ricette di questa verdura, da qui nasce il detto popolare:
"Consala come vuoi è sempre cucuzza"
(Condiscila come vuoi è sempre zucca)
A casa mia la zucca viene mangiata in due versioni: nel risotto o in agrodolce .
Ricetta tratta e modificata da "la cucina Siciliana"

Per due persone:

250 g zucca
1/2 spicchio d'aglio
2 cucchiai di aceto
1 cucchiaino di zucchero
menta q.b
olio

Ho tagliato la zuccha a bastoncini e l'ho fritta insieme all'aglio che ho tolto non appena si è dorato.

Non appena ho fritto tutti i bastoncini ho tolto l'olio in eccesso, ho rimesso tutta la zucca in padella ed ho unito lo zucchero e una spolverata di menta, infine ho mescolato delicatamente , ho versato l'aceto ed ho spento il fuoco.

E' ottima se gustata fredda e si mantiene per due tre giorni.

lunedì 6 ottobre 2014

Plumcake al limone con semi di papavero

Le giornate trascorrono ad una velocità impressionante, mi ritrovo a lunedì quando in realtà mi sembra di non essermi fermata affatto nel fine settimana........

Guardo i miei figli e spesso penso a come siano arrivati a quest'età quando sembra ieri che li tenevo tra le braccia

Vabbè scusate ma oggi è lunedì e le mie idee sono alquanto confuse :-))))

L'unica incertezza che non ho è il ricordo del mio dolce domenicale, ieri ho voluto provare questo plumcake, mi incuriosiva molto l'utilizzo dei semi di papavero nel dolce.....beh devo dire che ci stanno proprio bene :-)

Auguro a tutti voi una serena settimana :-)

Ricetta tratta da:"lievitati dolci e salati"

180 g farina 00
150 g zucchero
100 g burro morbido
100 ml latte
2 uova
scorza di 1 limone
5 g lievito per dolci
1 cucchiaio semi di papavero

Ho lavorato il burro con lo zucchero ed ho aggiunto un pò per volta le uova ed il latte.
Ho unito la farina e il lievito setacciati,la scorza del limone ed i semi di papavero ed ho lavorato il composto.
Ho versato l'impasto in uno stampo da plumcake imburrato, se volete usare una tortiera assicuratevi che sia di 20 cm di diametro.
Ho infornato a 160° per 15/20 minuti.

giovedì 2 ottobre 2014

Pizza ripiena con broccoli e salsiccia

Se lavorassi in una pizzeria penso che invece di vendere starei tutto il tempo a mangiare,ahahhahahha

Se c'è un alimento di cui non posso fare a meno è proprio la pizza.

Nonostante ami i dolci, son riuscita a fare un fioretto e non mangiarli per un anno intero,ma alla pizza no, non posso proprio rinunciare :-)))

Seguendo la teoria Dantesca sarò destinata al girone dei golosi , pazienza :-)

Nella pizzeria dove vado , vendono questa pizza ripiena con broccoli e salsiccia, ne sono proprio innamorata, così ieri sera ho cercato di riprodurla a casa :-)
500 farina 0
300 acqua
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio raso di sale
1 cucchiaio di strutto
1 bustina di lievito di birra liofilizzato


Per il ripieno

600 g broccoli siciliani
3 nodi di salsiccia

1 mozzarella (facoltativa)

Per prima cosa ho lavorato gli ingredienti per formare l'impasto della pizza.
Ho impastato energeticamente per 10 minuti o se volete usate una planetaria.
Appena l'impasto ottenuto era abbastanza compatto ed elastico l'ho messo a lievitare per 2 ore circa.

Ho lessato i broccoli in acqua salata e appena cotti li ho scolati e messi da parte.

Ho tagliato la salsiccia a pezzetti e l'ho fatta arrostire in una padella antiaderente senza l'aggiunta di olio.

Ho steso una parte dell'impasto abbastanza sottile, ho aggiunto i broccoli e la salsiccia e l'ho ricoperto con l'altra parte dell'impasto avanzato steso sempre sottilmente.

Ho fatto lievitare altri 30 minuti ed ho infornato a 200° per 15 minuti, ho uscito la pizza dal forno ed ho spolverato la superficie con la mozzarella che avevo precedentemente grattugiato.
Ho rimesso in forno e non appena la mozzarella si è sciolta ho spento.