giovedì 29 settembre 2016

Polpettone con patate al forno


Lo so, svegliarsi alle 5 di mattina e postare un polpettone, per quanto faccia gola e sia appetibile tutto il resto della giornata, alle 5 direi che è anche un pò disgustoso. Avrei dovuto presentarvi una bella fetta di torta accompagnata da un caffè forte o un coccoloso cappucino, ma la mia ricetta di oggi era il polpettone, magari guardatelo in un altro momento e spero che vi piacerà, perché è buono, sa di casa, sa di coccole, sa di mamme e alle volte è bello potersi coccolare anche attraverso il cibo.
Il mio è un polpettone semplice senza mille ripieni, vi mostro subito la ricetta.

Per 4 persone:

500 g macinato di manzo
3 nodi di salsiccia
2 uova piccole
2 cucchiai di pangrattato
1 cucchiaio di grana grattugiato
sale-pepe q.b
1 spolverata di origano
olio extravergine
prezzemolo fresco
pangrattato per la panatura q.b
sesamo
1 kg di patate
rosmarino
3 cucchiai di vino bianco

In una ciotola unite macinato e salsiccia a pezzetti, aggiungete le uova, il pangrattato, il grana, sale-pepe e l'origano, impastate bene con le mani e date la forma all'impasto di un polpettone. Oleate la superficie e passatelo nel pangrattato aromatizzato con sale, peperoncino, sesamo ed origano.
Fatelo soffriggere da tutte le parti in una padella con olio bollente e mettetelo da parte.
Sbucciate le patate e tagliateli a spicchi grossi, metteteli in una teglia da forno e conditeli con olio, sale, rosmarino e vino. Infornateli a 180° per 20 minuti. Trascorso il primo momento di cottura delle patate, rigiratele nelle teglia e unite il polpettone, fatelo cuocere per altri 20/30 minuti.
Non appena cotte spolverate con del prezzemolo fresco.
Ottimo da preparare in anticipo e poi scaldare.




11 commenti:

  1. ahahahah! sì, in effetti le 5 del mattino sono un orario un po' atipico per un polpettone!! ma mi ricorda casa! mi ricorda quando al mattino mi alzavo prestissimo e la mamma era già ai fornelli che spadellava per la cena dato che il lavoro non le avrebbe permesso di farlo durante il giorno. E così ricordo colazioni a base di caffelatte, pane, marmellata accompagnate dal profumo di minestrone, sughi, arrosti e peperonata :-))).
    E tutto questo, compreso il tuo polpettone sa tanto di coccola e di mamma!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHHA, ANCHE IO SON CRESCIUTA CON UNA COLAZIONE A BASE DI LATTE E PROFUMO DI SUGO O ALTRO ANCORA, ED ALLE VOLTE IN ESTATE SOPRATTUTTO QUANDO POI IL CALDO TI LEVA OGNI VOGLIA, MI ANTICIPO LA COTTURA DEI CIBI ALL'ALBA, RISERVANDO LO STESSO TRATTAMENTO AI MIEI FIGLI.
      UN ABBRACCIONE ANCHE A TE :-)

      Elimina
  2. Meno male ho aperto solo adesso...effettivamente alle 5 ero sveglia, ma mai e ripeto mai avrei potuto pensare ad un polpetto che però devo dire a quest'ora acquista un aspetto molto invitante!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna che a questa ora sia più invitante :-)

      Elimina
  3. Questo è quello che io chiamo piatto coccola perchè è buonissimo e fa tanto casa e famiglia!!Un bacione,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Imma è davvero un piatto "coccoloso"

      Elimina
  4. MI hai fatto ricordare che sono troppi anni che non lo preparo.. e m'hai fatto venire voglia!!! Troppo buono..smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhahha, corri Clà vai a prepararlo allora :-)

      Elimina
  5. HA UN ASPETTO DIVINO BRAVISSIMA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  6. Un classico sempre gradito e il tuo polpettone ha un aspetto molto accattivante con quella crosticina! Buona giornata :)

    RispondiElimina
  7. Cara Giovannina ti assicuro che il polpettone non è mai disgustoso neanche a colazione!!!!!!!!!! Bravissima amica mia è da molto tempo che non ne faccio uno, ora che mi ci fai pensare :)

    RispondiElimina