lunedì 12 novembre 2018

Semprefreschi panini palermitani


Ogni tanto i cibi della mia infanzia fanno capolino e con loro i ricordi e la nostalgia di tempi che furono e che non ritorneranno più....
Ricordo che per le gite mia madre mi comprava sempre i semprefreschi, panini all'olio che si mantenevano morbidi per tutto il giorno, da qui il nome "Sempre freschi"
Stamattina ho risvegliato la mia famiglia con il buon profumo del pane caldo, ne ho approfittato per festeggiare mio figlio per il suo onomastico ed invece del solito dolce gli ho preparato un panino fragante con crema di nocciole.

Ricetta tratta da  Francesco Borsellino.

500 g farina 00
7,5 g sale
5 g zucchero
50 ml olio extravergine
225 ml acqua
1 bustina di lievito di birra 
sesamo q.b (facoltativo)
olio extravergine q.b per spennellare


Su un piano di lavoro mettete la farina mischiata con il sale, aggiungete un pò di acqua a temperatura ambiente e cominciate ad impastare, unite il lievito e lo zucchero e la restante acqua, aggiungete l 'olio e lavorate l 'impasto fino a formare un composto liscio ed elastico. Fatelo riposare per 30 minuti, poi dividete l impasto in palline da 80 g circa, date la forma al panino e mettetelo a lievitare in una teglia da forno, se vi piace bagnate la superfice del panino con l 'acqua e passatelo nel sesamo.
Coprite i panini con della pellicola e fateli lievitare fino al raddoppio, poi infornateli a 180° circa per 20 minuti, a metà cottura spruzzate un pò d'acqua sui panini continuate la cottura e non appena sfornati, spennellate la superficie con l' olio extravergine.
A voi la scelta su come condirli, io li ho gustati con crema di nocciole e qualcuno col salame.

1 commento:

  1. Mamma che belli e buoni, sembrano usciti ora dal miglior forno della città :) Bravissima, sono perfetti!

    RispondiElimina