martedì 27 novembre 2018

Corona di pane ripiena di prosciutto e mozzarella


Il pane mi affascina....
Mi piace impastarlo e vedere poi le varie fasi di crescita.

Nella mia città natia, "Palermo" i panettieri fanno almeno tre sfornate al giorno, il palermitano mangia sempre il pane rigorosamente caldo appena sfornato. 
Io ormai sono 20 anni che vivo fuori dalla Sicilia ed ormai mi sono abituata a comperarlo la mattina per poi mangiarlo la sera, ma ogni volta che scendo a casa lo divoro estasiata per la sua bontà. Spesso lo preparo a casa e così mi sembra di accorciare le distanze chilometriche che mi separano dalla mia amata città!
Domenica l'ho preparato ripieno di prosciutto e mozzarella e gli ho dato la forma di ciambella.

600 g farina 0
300 ml acqua
1 tazzina di olio extravergine
1 cucchiaio raso di sale 
2 cucchiai rasi di zucchero
1 bustina di lievito di birra liofilizzato
150 g prosciutto cotto
1 mozzarella
sesamo q.b

Se avete una planetaria, mettete la farina, il sale e cominciate ad azionarla, aggiungete poco per volta l'acqua, dopo unite il lievito e lo zucchero e l'olio, si formerà un panetto che lavorerete altri 10 minuti, poi staccate il gancio, coprite con la pellicola trasparente e fate lievitare almeno un ora.
Se non avete la planetaria disponete la farina su un piano da lavoro e aggiungete i vari prodotti nell'ordine elencato sopra.
Trascorso il tempo di lievitazione, stendete l 'impasto avendo cura di infarinare il piano da lavoro. Date la forma di un grande rettangolo e stendetelo dallo spessore di 1 centimentro circa. Disponete sopra le fette di prosciutto e la mozzarella ben sgocciolata ed affettata sottilmente. Arrotolate il rettangolo e formerete un lungo cilindro. Ungete uno stampo a ciambella e adagiatevi il cilindro con le due estremità unite. Bagnate la superficie con l'acqua e spolverizzate con del sesamo, fate lievitare un'altra oretta e poi infornate per 20 minuti circa a 180° o comunque finchè la ciambella non sarà ben dorata.

venerdì 16 novembre 2018

Focaccine ripiene di crema di nocciole cotte in padella


Quando mi sento un pò più in forma, mi piace pasticciare in cucina, mi distoglie dai pensieri, la casa si riempie di odori e mi sembra di essere tornata indietro nel tempo, quando vivevo una realtà normale. Quando vedo ricette che prevedono la cottura in padella, mi incuriosisco e le provo non appena posso. Tempo fa su fb "Fidelity cucina" avevo visto la ricetta che vi propongo, ai miei figli e mio marito è piaciuta molto, ve la mostro.

330 g farina00
110 g zucchero
110 ml latte
1 uovo
2 cucchiaino di lievito per dolci

Crema di nocciole q.b
zucchero a velo q.b

In una ciotola unite la farina con lo zucchero, il lievito e mescolate. In un bicchiere sbattete l' uovo e aggiungete il latte. Unite il composto liquido alla farina e mescolate inizialmente con una forchetta e dopo con le mani fino a formare un panetto morbido e liscio.
Infarinate il piano da lavoro e stendete il panetto, con l'aiuto di un coppapasta ricavate dei cerchi.
Mettete al centro di un cerchio un cucchiaino di crema di nocciole,

 chiudete con un altro cerchio, schiacciate i bordi con le dita o sigillateli con i denti di una forchetta.
Scaldate una padella anti aderente, spennellatela con un filo di olio e cuocete a fuoco basso le focaccine due minuti per lato.
A cottura ultimata spolveratele con lo zucchero a velo.
  





lunedì 12 novembre 2018

Semprefreschi panini palermitani


Ogni tanto i cibi della mia infanzia fanno capolino e con loro i ricordi e la nostalgia di tempi che furono e che non ritorneranno più....
Ricordo che per le gite mia madre mi comprava sempre i semprefreschi, panini all'olio che si mantenevano morbidi per tutto il giorno, da qui il nome "Sempre freschi"
Stamattina ho risvegliato la mia famiglia con il buon profumo del pane caldo, ne ho approfittato per festeggiare mio figlio per il suo onomastico ed invece del solito dolce gli ho preparato un panino fragante con crema di nocciole.

Ricetta tratta da  Francesco Borsellino.

500 g farina 00
7,5 g sale
5 g zucchero
50 ml olio extravergine
225 ml acqua
1 bustina di lievito di birra 
sesamo q.b (facoltativo)
olio extravergine q.b per spennellare


Su un piano di lavoro mettete la farina mischiata con il sale, aggiungete un pò di acqua a temperatura ambiente e cominciate ad impastare, unite il lievito e lo zucchero e la restante acqua, aggiungete l 'olio e lavorate l 'impasto fino a formare un composto liscio ed elastico. Fatelo riposare per 30 minuti, poi dividete l impasto in palline da 80 g circa, date la forma al panino e mettetelo a lievitare in una teglia da forno, se vi piace bagnate la superfice del panino con l 'acqua e passatelo nel sesamo.
Coprite i panini con della pellicola e fateli lievitare fino al raddoppio, poi infornateli a 180° circa per 20 minuti, a metà cottura spruzzate un pò d'acqua sui panini continuate la cottura e non appena sfornati, spennellate la superficie con l' olio extravergine.
A voi la scelta su come condirli, io li ho gustati con crema di nocciole e qualcuno col salame.

lunedì 29 ottobre 2018

Fantasmini di lecca-lecca


Dolcetto o scherzetto?
Anche quest'anno siamo arrivati al tanto atteso giorno dai bambini,
i miei ormai son grandi, mi fa lo stesso piacere preparare qualcosa a tema per i bimbi che quella sera busseranno alla mia porta.
Quest'anno ho travestito delle lecca lecca che i bimbi adorano in versione fantasma. Da anni li vedevo circolare in rete e quest'anno eccoli qua anche sul mio blog, io ho adoperato una vecchia maglietta bianca, se ne siete sprovvisti potete usare dei fazzolettini di carta. Vi mostro quello che vi occorre:
Materiale occorrente:
1 maglietta bianca
elastichini
forbice
lecca-lecca
pennarello nero



Tagliate tanti quadratini tanti quanto sono i lecca-lecca
Mettete il lecca lecca al centro del quadrato
Fermate il lecca lecca con due elastichini
Disegnate con il pennarello gli occhi e la bocca
ed ecco che il fantasmino è pronto. Auguro a tutti i bimbi un felice Halloween e ricordate che io vi aspetto :-)

giovedì 25 ottobre 2018

Rotolini di melanzana


Chi non muore si rivede!!!
Mai detto fu più appropriato :-)
Scusate la lunga assenza dal mio e dai vostri blog, ma ho affrontato e sto continuando ad affrontare un grave problema di salute!!
Spesso non ci rendiamo conto di quanto sia bella la normale vita quotidiana e diamo sempre tutto per scontato, finchè un giorno come un altro ti alzi e boom la tua vita viene sconvolta e ti senti di vivere dentro un film horror. La quotidianità non esiste piu' e ciò che prima per te era importante non ha piu' alcun valore come ad esempio il blog, oggi però voglio riprendere in mano per quanto mi è possibile la mia vita e farla rientrare in una quantomeno apparente normalità, non sarà sempre possibile ma voglio provarci, lo devo a me stessa, ai miei figli, alla mia famiglia ed a tutti coloro che mi vogliono bene :-)
Vi ho annoiato abbastanza :-) passo direttamente alla ricetta, che mi lega molto alla mia infanzia, gli involtini di melanzana che erano piu' che altro uno svuota frigo, buoni da preparare in anticipo, possono essere mangiati sia caldi che freddi e conservati in frigo si mantengono anche per tre giorni.


Per 2 persone:

3 melanzane
1 uovo sodo
1 mozzarella
100 g pancetta a dadini affumicata
5 cucchiai di pangrattato
olio extravergine q.b
sale
200 ml sugo pronto
Grana grattugiato q.b
olio per friggere.

Affettate le melanzane e friggetele in olio caldo, mettetele a scolare su uno scolapasta per farle perdere l'olio in eccesso.
In un padellino mettete il pangrattato con un filo d'olio e fatelo tostare.
Trasferitelo in una ciotola ed aggiungete, il sale, l'uovo sodo sbriciolato, la mozzarella tagliata a dadini, un cucchiaio di grana, la pancetta e mescolate bene il tutto.
Preparatevi un tagliere e tutti gli ingredienti 
In una pirofila da forno, mettete qualche cucchiaio di sugo preparato precedentemente.
Prendete una fetta di melanzana e mettete al centro un cucchiaio di condimento
Ripiegate i bordi e adagiatela sulla pirofila.
Continuate cosi' fino ad esaurimento degli ingredienti
Se vi rimane del condimento, cospargetelo sopra gli involtini
Ricoprite i rotolini di melanzana con il sugo e cospargete di grana grattuggiato e se l'avete potete aggiungere del basilico fresco
Infornate a 180° per dieci minuti circa giusto il tempo di far gratinare.
Gustateli caldi o freddi

lunedì 23 aprile 2018

Torta veloce al cioccolato cotta in padella


Oggi 23 Aprile voglio cominciare il post con dei buoni propositi.
Lo so, direte voi, ma i buoni propositi non si fanno ad inizio anno?
Si, solitamente è così, ma per me oggi è un giorno particolare in cui dopo tanta nebbia, intravedo il sole.
Da oggi vorrei lasciarmi scivolare addosso tutti i problemi inutili, tutte le persone per cui non vale la pena arrabbiarsi.
Oggi vorrei dedicarmi di più a tutti coloro che amo e che mio malgrado ho fatto soffrire.
Da oggi voglio la semplicità,
la sostanza,
l'amore,
da oggi voglio solo le cose belle della vita :-)
Comincio col mostrarvi una torta veloce, semplice con la particolarità di essere cotta in padella.
La ricetta che vi propongo l'ho trovata qui, ho cambiato qualche ingrediente per adattarla meglio ai gusti della mia famiglia.

150 g farina 0
150 g farina di riso
25 g cacao amaro
150 g zucchero
50 ml olio di mais
250 ml acqua
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci


In una scodella setacciate le farine, il lievito ed il cacao, aggiungete il sale e lo zucchero, mescolate le polveri.
Riscaldate una padella dal diametro di 24 cm dotata di coperchio.



Unite l'acqua alle farine e con una frusta amalgamate bene per non fare formare grumi, infine aggiungete l'olio.
Spennellate la padella con un filo di olio e versate l'impasto, chiudete con il coperchio ed abbassate la fiamma.
Dopo circa 20 minuti inserite uno stuzzicadenti nel foro del coperchio e se risulta umido proseguite ancora la cottura. 
Non appena la torta sarà cotta, ungete un coperchio piatto e capovolgete la torta, fatela cuocere due minuti e spegnete il fuoco. Disponetela su un  vassoio e non appena fredda spolverizzatela con zucchero a velo.

domenica 18 marzo 2018

Patè di olive alle mandorle



Patè di olive alle mandorle

Adoro la domenica perchè riesco a godermi la famiglia!!
Oggi come antipasto ho preparato il patè di olive arricchito di mandorle?
Il risultato?
Lo hanno adorato!!!
Vi propongo la ricetta ricordandovi che se vi piace il patè di olive semplice, lo trovate Qui o se volete provare quello di carciofi lo trovate in questo post.


100 g olive verdi snocciolate
50 g mandorle
1/2 spicchio di aglio
2 pomodorini secchi
olio extravergine q.b

In un mixer mettete tutti gli ingredienti, se vi piace potete aggiungere anche del peperoncino.
Non siate avare con l'olio, aggiungetelo a filo finché non raggiungerete la consistenza desiderata.
A noi piace granuloso, in tal modo quando lo spalmerete sul pane sentirete tutto il sapore delle olive mixate con le mandorle.
Potete spalmarlo su crostini di pane o servirlo accompagnato a delle tortillas di patatine.