lunedì 18 settembre 2017

Mafalde, pane Siciliano


La mia Terra ogni tanto chiama,
se capitate per vacanza a Palermo o in qualunque "Panetteria Sicula", troverete una miriade di varietà di pane, uno più buono dell'altro (per caso sono di parte? Ahahah).
Ogni volta che scendo giù per le ferie, oltre alle tante prelibatezze, mi delizio con il pane, croccante fuori, morbido dentro, ricoperto di sesamo e soprattutto sempre caldo, infatti durante il giorno i panettieri effettuano varie infornate.
L'altro giorno ho provato a fare le "Mafalde" che ben si prestano ad essere farcite con qualsiasi affettato in particolare con la mortadella.

Per 4 mafalde:
400 g farina di semola rimacinata
200 f farina 0
1 cucchiaino di miele
1 bustina di lievito di birra
350 ml di acqua
1 cucchiaio raso di sale
3 cucchiai di olio
sesamo q.b

Su un piano di lavoro, disponete le farine a fontana, al centro delle quali aggiungerete i vari ingredienti tranne il sale che andrà inserito per ultimo.
Impastate energeticamente aggiungendo altra acqua se necessario, otterrete un panetto liscio ed elastico che metterete a lievitare per almeno 2 ore.
Finita la prima lievitazione, dividete l'impasto in 4 parti,
Stendete ogni parte formando un lungo cordone.
Dategli una forma di serpentina e al terzo giro adagiate la parte terminale avendo cura di farla passare al di sopra della parte centrale della serpentina.



Bagnatevi la mano, poggiatela nel sesamo e massaggiate la superficie della mafalda, facendo leggere pressioni per far attaccare il sesamo.
Disponete il pane su una teglia e fate lievitare ulteriormente.


Infornate a 200° circa per 15/20 minuti o comunque finchè la superficie non sarà ben dorata.



martedì 12 settembre 2017

Pizzette mignon


 Pronti, partenza via...
domani per i miei figli e per molti ragazzi si riaprono le scuole, auguro a tutti un buon inizio di anno scolastico.

La scuola è il nostro passaporto per il futuro, poiché il domani appartiene a coloro che oggi si preparano ad affrontarlo.
(Malcom X)
Vi lascio con la ricetta delle pizzette mignon che per me hanno anche un valore affettivo, la prima volta che le ho mangiate risale a parecchi anni fa quando ho conosciuto la mia migliore Amica che le ha preparate per merenda mentre guardavamo una partita dei mondiali di calcio.

500 g. farina
220 g. acqua
60 ml olio extravergine
10 g. sale
35 g. zucchero
1 bustina lievito di birra
salsa di pomodoro già cotta
mozzarella
origano

Mettete la farina su un piano di lavoro, aggiungete tutti gli ingredienti e per ultimo il sale.
Lavorate energeticamente fino a formare un impasto liscio ed elastico, fatelo lievitare per almeno due ore.
Trascorso il tempo di lievitazione, stendete l impasto e con un coppapasta ricavate tanti dischetti.
Conditeli con la salsa di pomodoro, fateli cuocere in forno caldo a 200° per 15 minuti, estraetele dal forno, aggiungete la mozzarella ed infornate nuovamente finché quest'ultima non si sarà sciolta.


giovedì 24 agosto 2017

Pomodorini ripieni di riso


In estate si sa, c'è caldo,
questa estate però è stata caldissima, per una come me che soffre già con il caldo normale, potete ben immaginare quanto posso aver sofferto.
Dell'estate però amo molte cose, i colori, i sapori, la frutta, i gelati :-)
Un alimento consumato tantissimo in questi giorni è il pomodoro.
In estate mi piacciono i cibi freschi che posso preparare con anticipo.
L'altro giorno a pranzo ho preparato i pomodorini ripieni di riso, li ho preparati in anticipo e li abbiamo gustati a pranzo accompagnandoli ad un'insalata.

Per 4 persone:

500 g pomodorini
100 g riso
sale
2 scatolette di tonno
peperoncino (facoltativo)
olio extravergine

Pulite i pomodorini, tagliate la calotta superiore e svuotateli, metteteli a sgocciolare capovolti.
Mettete il ripieno dei pomodorini in un mix, aggiungete un filo di olio, sale e frullate.

Lessate il riso in acqua salata, scolatelo al dente e conditelo col pomodoro, aggiungete le scatolette di tonno ben sgocciolato e riempite i pomodorini.
Metteteli in frigo fino al momento di servirli.

mercoledì 26 luglio 2017

Peperoni ripieni


Lo so, starete pensando, per adesso sei poco presente nel blog e ti ripresenti con i peperoni?
Eh già
In estate, si cucina poco prediligendo più insalate e cibi veloci e sopratutto cibi di cui si ha voglia, questo è il momento dei peperoni :-)
Una ricetta semplicissima, veloce che mi ha passato mia sorella Milena :-) oggi la propongo anche a voi:
Dosi per 1 persona:

3 peperoni piccoli
6 cucchiai di pangrattato o mollica di pane
sale
20 g di grana a pezzetti
20 g salame o prosciutto a dadini
3 cucchiai di pomodoro pelato o passata
6 cucchiai di olio
peperoncino

Questa in realtà può essere considerata una ricetta svuota-frigo quindi potete seguire le mie dosi o sostituire con ciò che avete in frigo.
Lavate, pulite e svuotate i peperoni

In un piatto fondo, disponete i vari ingredienti ed amalgamate con l'olio ed il pomodoro, il composto dovrà avere la consistenza della "sabbia bagnata".

Riempite i peperoni e disponeteli su una teglia coperta con carta forno.
Mettete in forno a 180° circa per 20/30 minuti.
Potete gustarli caldi, tiepidi o freddi in base ai vostri gusti, ma visto il periodo caldo vi consiglio di prepararli la mattina per gustarli a cena :-)

giovedì 20 luglio 2017

Peperoni all'insalata


Le cose belle è bello condividerle...
quando sei felice, grideresti a tutto il mondo ciò che ti rallegra....
Oggi per me è un giorno di gioia, un altro dei miei "nipotini" si è Laureato ed io sono immensamente felice per lui.

Il tempo vola inesorabilmente e mentre loro spiccano il volo, io li guardo e quasi non mi rendo conto che non sono più i miei piccoli bambini con cui giocavo, ma oggi sono uomini....
Auguri Tony che la vita possa sempre darti gioie e soddisfazioni proprio come oggi <3

Non vi annoio più con questi sentimentalismi, passo subito alla ricetta facile e veloce che potrete preparare anche uno due giorni prima di servirla.

Per 1 persona:
4 peperoni piccoli
3 cucchiai di olio extravergine
1 cucchiaio di aceto
1 spolverata di menta
1 spicchio di aglio
sale peperoncino(facoltativo)


Lavate i peperoni, asciugateli e adagiateli su una teglia coperta con carta forno.
Infornateli per 15/20 minuti a 200° o comunque finché i peperoni non risulteranno appassiti.
Fateli raffreddare e spellateli, tagliateli a listarelle e metteteli in una ciotola.
Preparate il condimento versando gli ingredienti in un bicchiere lasciando l'aglio in camicia leggermente schiacciato.
Mescolate con un cucchiaino e versate l'olio aromatizzato sopra i peperoni.
Questo è un piatto che va consumato freddo, si mantiene in frigo anche per due, tre giorni.
P.s Quando li preparate, ricordate di comprare tanto pane :-)

martedì 4 luglio 2017

Crepes senza uova


Buongiorno e ben ritrovati a tutti!!
Dopo un periodo di assenza oggi voglio offrirvi la colazione "relativamente Light", infatti l'impasto per le crepes non contiene uova.
Potrei dirvi che la scelta è stata fatta per rimanere più leggeri, per evitare qualche caloria, per allergie, intolleranze o bla bla bla....
In realtà avevo promesso a mia figlia questa ricca colazione ma mentre mi accingevo alla preparazione mi sono accorta di non avere le uova, girando nel web, tra le innumerevoli ricette ho scelto questa, devo dire che l'assenza delle uova non toglie il gusto alle crepes e come consiglia l'autrice della ricetta, sostituendo il latte con l'acqua potrete ottenere delle crepes vegane.
Bando alle ciance vi mostro subito la ricetta e vi auguro una piacevole giornata :-)
Per 8/9 crepes:

250 g farina 00
350 ml latte (o acqua)
60 g zucchero
60 ml olio di mais o arachide
1 pizzico di sale

Mettete in una ciotola capiente la farina, il sale, lo zucchero e l'olio, mescolate con una frusta e aggiungete il latte sempre mescolando fino a formare un composto liscio e senza grumi.

 Scaldate una padella antiaderente e versate un mestolo del composto e con l 'apposito attrezzo spargi crepes fatelo aderire su tutta la superficie, rigirate la crepe dall'altro lato e farcitela con ciò che vi piace di più.
Noi abbiamo scelto un ripieno goloso, la crema alle nocciole :-)

Potete trovare nel mio blog anche:
Crepes senza glutine con farina di riso e cacao

Crepes con la bottiglia

Crepes di Alessandro Borghese

giovedì 25 maggio 2017

Crema al cacao senza uova


Rieccomi qua dopo tanti giorni di assenza dal blog,
la vita scorre veloce,
più i figli crescono e più aumenta il da fare, se me lo avessero detto quando erano piccini non ci avrei creduto.
Oggi mi son voluta fermare un attimo per riempire la pagina del blog, perché mi faceva piacere farlo, perché il blog rappresenta una parte di me :-)
Oggi vi offro virtualmente una coppa al cacao che non prevede l'utilizzo delle uova, è ottima da gustare da sola o utilizzata per riempire bignè, rotoli, crostate o torte.
Se siete intolleranti al latte potete sostituire il latte con latte di riso, di soia o ciò che più vi piace.

250 ml di latte
35 g amido
60 g zucchero
20 g cacao amaro

Unite in una casseruola il cacao e l'amido setacciati, aggiungete lo zucchero e unite a filo il latte mescolando con una frusta avendo cura di non formare i grumi.Mettete su fuoco e sempre mescolando portate a bollore, non appena comincia ad addensare la crema è pronta.
Se volete renderla ancora più fluida potete frullare la crema con un frullatore ad immersione.